Problem solving: perchè è essenziale e come migliorarlo

A meno che tu non viva in altro pianeta e non appartenga alla razza umana, hai come tutti –per la miseria!– dei problemi da risolvere. E non voglio infierire, ma ce li hai tutti i giorni.

Alcuni sono di facile risoluzione…

Sei già vestito per uscire ma ti versi del caffè sulla camicia? → Ne tiri fuori una pulita dall’armadio e corri a lavoro.

Hai dimenticato il cellulare in macchina? → Torni al parcheggio e te lo riprendi.

Problema risolto. Alcune cose sono rogne, sì. Ma le superi in un battibaleno. Purtroppo però non tutto ciò che di problematico incontriamo nella vita, è di facile gestione.

Se la camicia te la macchi nel bel mezzo di un centro urbano, ad esempio, già la situazione risulta un tantino più complicata.

E se il cellulare invece di dimenticarlo, lo perdi… anzi no, te lo rubano, magari con tutta la macchina… oddio nooooo!!!!

Ecco, ci son problemi che ci fanno entrare in tilt, ci mandano in confusione e ci potrebbero anche far cadere nella disperazione. E se non siamo in grado di affrontarli, finiremo in una fossa.

Il “problem solving”, una bella parolona inglese, è proprio la capacità di risolvere i problemi. E capirai che è assolutamente indispensabile ai fini della sopravvivenza.

E come si fa? E’ una cosa che si può acquistare? Certo che sì, e non ci vuole nemmeno denaro!

 

6 modi per migliorare le tue abilità di problem solving

 

1-Concentrati su altro, non sul problema

I neuro-scienziati hanno dimostrato che il cervello non riesce a trovare soluzioni se ci si concentra esclusivamente sul problema. Questo perché quando ti concentri su “quel che è andato storto” alimenti la negatività. Essa, a sua volta attiverà le emozioni negative nel cervello, che fungeranno da freno per la ricerca di possibili soluzioni.

Se nuoti in un mare nero di pensieri negativi “costruirai” un blocco per quelli positivi e resterai in una condizione di stagno. Pensare e ripensare ad esempio al “perché è andata male?” o “di chi è la colpa?” non ti servirà ad aggirare l’ostacolo. Con questo non voglio dire che devi ignorare il problema, semplicemente che non devi permettergli di offuscarti la ragione. Mantieni la calma, punta al nocciolo della questione, e cerca il modo in cui puoi risolvere.

 

2-Dai al problema la giusta dimensione

Generalmente quando abbiamo un problema tendiamo ad “universalizzarlo”, assumendo l’atteggiamento di chi pensa che quella singola difficoltà tocchi tutti gli ambiti della nostra intera esistenza. Ad esempio, magari un amico ti chiede “come va la vita?” e tu ti trovi a rispondere: “un disastro! Mi hanno rubato il cellulare”. Ma la tua vita è realmente un disastro in tutto? Probabilmente godi di buona salute, hai ancora un lavoro, la tua famiglia, i tuoi amici e così via dicendo. Se la vedi in questi termini, il furto del cellulare si ridimensiona notevolmente. E se ti rifanno la domanda su “come va la vita”? magari rispondi “tutto bene.

Ho solo un problema con il cellulare, al momento”. Anziché fare del problema il centro della tua vita, vedilo come un gradino da salire. Non ti è mai capitato di raccontare a qualcuno delle tue disavventure tempo dopo averle superate, e farti delle grasse risate? Allora ti rendi conto che quelli che mentre li affrontavi ti sembravano montagne insormontabili, non erano poi tutto questo dramma!

 

3-Semplifica le cose

Hai presente il detto “E’ più facile a farsi che a dirsi”? Come esseri umani abbiamo spesso la tendenza a rendere le cose più complicate di quanto non lo siano in effetti. Mettiamo in ballo tanti fattori, che magari in relazione alla difficoltà in sé sono marginali, ed entriamo completamente nel pallone. Prova a semplificare il problema.

Rimuovi tutti i dettagli superflui e resta coi piedi sulla base. Ad esempio, dopo che ti hanno rubato la macchina non ti assillare col pensiero “adesso come lo dico a mio padre? Me l’aveva regalata lui…” concentrati piuttosto sul “trovare un altro mezzo di trasporto”. Se non divaghi su aspetti di poco conto, ti accorgerai che talvolta la soluzione giusta è quella più ovvia. Del resto non è un segreto che le cose semplici siano anche le più belle, e quelle che spesso danno maggiori risultati.

 

4-Amplifica la tua mente…

Quando hai da risolvere, non scartare nessuna possibilità. Valuta tutte le soluzioni possibili, anche quelle che potrebbero sembrarti ridicole o difficili da mettere in atto. Lasciare spazio alla creatività può offrirti alternative che nemmeno immagini. A tal fine è fondamentale avere una mente aperta, che darà ampio spazio alla ricerca e possibilmente innescherà nuovi metodi di risoluzione. Nel campo della pubblicità si dice “Nessuna idea è una cattiva idea”. Quindi, anche quando penserai che hai avuto un’idea “stupida”, renditi conto che forse tanto stupida non è, o che magari da quella potrebbe nascerne una valida.

 

5-Pensa lateralmente

A volte sentiamo l’espressione “volta pagina”, ad indicare che devi guardare un po’ più avanti per dare un senso a quello che fai. In altri casi invece voltare pagina non basta, bisogna proprio cambiare libro! Spesso quando siamo abituati a risolvere determinati problemi in un certo modo, tendiamo ad usare sempre gli stessi metodi. In alcuni casi però potrebbe esser necessario orientarsi in maniera diversa, cambiare la direzione abituale dei nostri ragionamenti, pensando per così dire “lateralmente”.

Prova a cambiare il tuo approccio col problema e a guardare le cose in un modo nuovo. Non ti fossilizzare, sfrutta ad esempio (quando è il caso) il progresso, la tecnologia, scegli soluzioni moderne. Cento anni fa come pensi che l’avrebbero risolto un furto di cellulare? “Cento anni fa non c’era nemmeno il cellulare!!!” Appunto. Stai al passo coi tempi. Potresti trovare una soluzione che è l’esatto opposto di ciò che pensavi di fare. E se funziona, è nuova, è fresca… beh, è quella giusta!

 

6-Fai i primi passi

Il problema resta quello dell’auto venuta meno? (ormai ce lo tiriamo fino alla fine). Hai deciso che devi acquistarne una nuova? Comincia a dare un’occhiata alle concessionarie. Vedi cosa ti piace e cosa risponde alle tue esigenze. Se hai bisogno di un prestito, valuta le varie alternative in modo da capire quali offerte sono le più vantaggiose per te. Inizia a muoverti verso la direzione che intendi percorrere per raggiungere il tuo obiettivo, che in questo caso non è altro che la risoluzione del tuo problema.

Tieni ben presente che devi compiere un passo per volta, salire un gradino alla volta; la regola vale sempre e comunque, non importa quale sarà la tua soluzione finale. Per quanto mi riguarda potresti anche aver deciso di abbandonare il mondo dei motori e di spostarti d’ora in poi a cavallo. In questo caso invece delle concessionarie dovrai visitare qualche maneggio. Avrai comunque trovato un mezzo di trasporto e nello specifico… risolto il tuo problema.

Adesso tocca a te…

Guarda il seguente video e applica le regole sopra elencate per risolvere il problema:

E allora cosa dirti? In bocca al lupo, cowboy! 😉

About rubel94

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*