Vuoi diventare ricco? Allora tieni in mente questi 6 principi

Diventare ricco è il tuo chiodo fisso? Sogni una vita da pascià col conto in banca che non basta nemmeno la banca a contenerlo tutto? Ecco quello che devi sapere…

“La ricchezza somiglia all’acqua di mare: quanto più se ne beve, tanto più si ha sete”

Arthur Schopenhauer (filosofo tedesco)

La ricchezza è meta ambita da molti. Ma è possibile diventare ricchi o è una speranza destinata a restare fantasia? Ci sono delle regole da seguire che possano garantire il successo? Come in tutte le imprese, le garanzie hanno sempre un alto margine di rischio. Arricchire non fa eccezione. Esistono tuttavia dei principi guida che risultano decisamente utili al fine di progettare una vita più agiata. Ne elenco di seguito 6.

1-Arricchire è faticoso

A meno che tu non sia un ereditiere di chissà quale patrimonio ed hai un consulente stipendiato per ogni specifica mansione e l’unica cosa che devi fare è firmare documenti, diventare ricco ti richiederà sangue e sudore! La maggior parte di tutti i ricchi del mondo lo sa bene, e prima di diventare chi sono, ne hanno mangiata di polvere… Spesso diventa inevitabile sacrificare molte cose importanti, a partire dagli affetti e a finire con lo svago e in generale il tempo per se stessi. Può sembrarti inverosimile ma i ricchi lavorano parecchio. Parecchissimo! Quindi se è questa la tua intenzione, parti dal presupposto che devi rimboccarti le maniche, perché non sarà una passeggiata…

 

2-Stai attento a quello che spendi

Uno dei criteri su cui si basano i principi che aiutano a diventare ricchi è sicuramente il risparmio. Analizza le tue abitudini e il tuo stile di vita. Usi il denaro con parsimonia? Sei uno spendaccione? Hai le mani bucate? Pensa che ogni euro non speso è un euro guadagnato. E’ vero che non ci si può privare di tutto; del resto il denaro serve a godersi la vita, e se non ne usufruiamo, è inutile averlo… ma puoi apportare qualche modifica alla tua personale gestione dei soldi? Se riesci ad ottimizzare le risorse, facendo in modo che ti resti qualcosa in saccoccia, stai compiendo uno dei passi per arricchire.

 

3-Spendi con cognizione di causa

Questo punto è legato al precedente, perché ti aiuta a risparmiare con un criterio. Come accennato sopra infatti, non ha senso privarsi di tutto e condannarsi ad una vita di stenti per essere ricchi in un prossimo futuro. L’equilibrio non va mai perso e con alcune mosse furbe, puoi goderti la vita pur senza cadere nel dispendio economico. Qualche esempio? Quando è possibile, cammina a piedi invece di prendere l’auto. Un caffè nella moka di casa tua costa pochi centesimi. Al bar lo paghi 1 euro. Voglia di pizza? Impara a fare la pasta. In pizzeria spendi circa 15 euro per una margherita + bibita + servizio. Sai quanto costa un chilo di farina? E quante pizze ci fai con un chilo? Anche considerando ingredienti e corrente elettrica, non raggiugerai mai le cifre di un locale! Ti sembra di dover fare troppe rinunce? Allora pensa che potrai usare quei soldi che non hai speso per il carburante, il caffè, la pizza, eccetera, per fare altre cose che ti interessano di più!

 

4-Investi

In tutti i manuali del mondo sul come diventare ricchi, troverai una costante fissa: bisogna investire. Alcuni al solo sentirlo pronunciare entrano in panico, e a ragione, considerati i molteplici rischi legati ad ogni sorta d’investimento. Tuttavia, risulta un’azione assolutamente necessaria al fine di produrre denaro. Gli investimenti infatti non solo lo generano il denaro, ma hanno il potere di produrre anche delle rendite, o entrate passive nelle quali non si interviene col lavoro diretto. In parole povere, saranno i soldi stessi a lavorare per te. Sai cosa dice un detto popolare del sud Italia? “I soldi fanno soldi, e i pidocchi fan pidocchi”. Tu cosa scegli? 😉

 

5-Comincia prima possibile

Dal momento in cui cominci a risparmiare e ad investire, i tuoi guadagni salgono di livello grazie agli interessi. Stando così le cose, quando hai intenzione di cominciare? Considera inoltre che dagli interessi nascono altri interessi e se ti muovi bene, prima o poi ti ritrovi con la montagnetta di Zio Paperone dove le banconote sono accatastate le une sulle altre. Nel corso della vita puoi guadagnare migliaia o addirittura milioni di euro. Vorrai mica pensarci a 50 anni??? Fai così: acquisisci le competenze necessarie per inserirti nel settore che desideri e poi comincia il prima possibile ad avviare un sistema che produca denaro!

 

6-Resta frugale anche dopo esser diventato ricco

Inutile dirti che la ricchezza da alla testa e quando ci vediamo circolare dei bei bigliettoni tra le mani, posiamo cedere alla tentazione di crearci uno stile di vita da perfetti nababbi. Vuoi davvero che 4 uomini forzuti ti trasportino a braccia su una casetta da sultano? Se non hai la Ferrari non sei contento? Stai molto attento a cosa darai importanza. Anche quando avrai accumulato ricchezze, dovrai sforzarti di mantenere un rapporto sano con il denaro. Lo sfarzo serve solo a sperperare le tue risorse. Renditi conto che i principi utili a diventare ricchi sono gli stessi che servono a restare ricchi. Ricordi il punto sul risparmiare? Se spendi, spendi, spendi, prima o poi tornerai ad esser povero. Conosco un tizio che possiede sei barche a vela ormeggiate a Porto Cervo. Ogni estate le noleggia a degli stranieri facoltosi e becca 50 mila euro a barca per circa 6 ore di affitto. Sono 300 mila euro in un giorno. Resta lì circa 15 giorni all’anno a seguire quest’attività. Mi rifiuto per principio di fare i conti… 😀 In più è costruttore di edifici e produttore di prodotti agro-alimentari. Dici che se la può permettere la Ferrari, no? Eppure va in giro in utilitaria. Con indosso abiti puliti ma di nessuno stilista famoso. Non sembra di sicuro un pezzente, ma ti assicuro che nemmeno un milionario. Vive una vita pressoché normale. E continua ad esser ricco, sempre più ricco… Morale della favola? Sii ricco senza doverlo dimostrare a nessuno; dormirai sonni tranquilli.

 

Nota personale:

Alla fine di questo articolo mi permetto di incoraggiarti ad un autoesame per capire in realtà quanto tieni a diventare ricco. Senza voler fare della retorica, spendo due righe per ribadire che ciò che più desideriamo nella vita sono cose che non hanno a che fare col denaro. La libertà, l’amore, la stima e il rispetto degli altri sono solo alcuni esempi. Non hai bisogno di uno stratosferico conto in banca per avere queste cose. Anzi, a volte la ricchezza queste cose le toglie. Quanti ricchi si ritrovano poi soli, insoddisfatti e infelici? Cerca quindi di essere equilibrato nella scelta delle priorità e qualunque cosa tu decida di fare, non compromettere ciò che per te sono le cose più importanti. Allora potrai essere felice. Conto in banca o meno J

Che te ne pare dei consigli pro “uomo ricco”? Esprimi la tua opinione nei commenti! 😉

About rubel94

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*